Articoli

21.000 visitatori a EcoHouse nel cuore della Bioedilizia

EcoHouse e Legno&Edilizia: un’abbinata vincente

Si è chiusa con buon esito alla Fiera di Verona Legno&Edilizia, 11^ Edizione della mostra internazionale sull’impiego del legno in edilizia. Sono stati 21.000 i visitatori nei quattro giorni della biennale. Quest’anno la manifestazione ha registrato un lieve incremento grazie alla compresenza della prima edizione di EcoHouse, esposizione di materiali e tecnologie per la sostenibilità e il risparmio energetico nell’edilizia. “Siamo soddisfatti dell’interesse dimostrato dal pubblico costituito in gran parte da operatori professionali – commenta Ado Rebuli presidente della società Piemmeti, controllata di Veronafiere e organizzatrice dell’evento – Interesse riscontrato anche dagli espositori che hanno avuto significativi contatti commerciali. Seppure con i naturali limiti di ogni prima edizione, EcoHouse si è rivelato un ottimo abbinamento alla consolidata manifestazione internazionale, al punto che intendiamo proseguire in questa direzione facendolo diventare un appuntamento fisso della biennale”.

Verona, l’HUB della Bioedilizia

Legno&Edilizia, punto di riferimento del settore per l’Italia, certifica ormai da anni la sede di Verona come centro ideale dove riunire un comparto tanto innovativo qual è la Bioedilizia, presente nel triangolo Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto col 53% delle unità produttive italiane del settore (21% in Lombardia, 17% nel Trentino Alto Adige e 15% nel Veneto) da cui dipende il 70% del fatturato nazionale del comparto (46% per il Trentino, 15% per la Lombardia e 9% per il Veneto). Sui 25.000 mq di due padiglioni le 180 aziende espositrici di Legno&Edilizia hanno portato le ultime tecnologie in fatto di macchine e impianti per la lavorazione del legno, case prefabbricate, tetti, pareti, pavimenti, essenze di pregio, segherie, studi di progettazione, materiali e accessori, a cui si sono unite le proposte di imprese operanti nel campo della sostenibilità energetica, della Domotica e delle energie rinnovabili. “Abbiamo riunito il gotha dell’industria di settore – precisa con soddisfazione Raul Barbieri direttore di Piemmeti – che non vuole mai mancare a questo importante incontro tra domanda e offerta nel Paese leader dell’industria delle macchine per la lavorazione del legno”.

Dei patrocini importanti

Per gli elevati contenuti qualitativi e innovativi della manifestazione, Legno&Edilizia ed EcoHouse hanno contato sul patrocinio di organismi come ENEA, Kyoto Club, Coordinamento FREE, AIEL, Legambiente, FIRE, Assocosma, Anfus, Italia Solare, presenti assieme ad Università, aziende, professionisti e riviste specializzate, anche negli oltre 60 tra convegni, seminari e incontri tecnici che hanno caratterizzato il carnet convegnistica dei quattro giorni fieristici. Direttiva per l’efficienza in edilizia, aziende certificate PEFC, corso per carpentieri, digitalizzazione per l’edilizia sostenibile, riqualificazione energetica degli edifici, Smart building, sono alcuni degli argomenti trattati.

Attività in fiera per tutti i target

Oltre ad approfondire le tematiche del settore i visitatori hanno avuto modo di ottenere consulenze gratuite, assistere a dimostrazioni pratiche di robot industriali e di studenti – carpentieri della prima Scuola italiana di carpenteria del legno di Tione (Tn) presente anche con un Prototipo Abitativo per Emergenze di livello CasaClima classe B realizzato d’intesa con la Protezione Civile Trentina. Nello spazio de La fattoria del legno una fattoria didattica vicentina ha avvicinato i bambini al mondo del legno e anticipato la nascita del Museo del Vaia all’interno di una baita che a fine febbraio sarà realizzata a Caltrano con i tronchi abbattuti dal ciclone Vaia del 29 ottobre 2018. Legambiente è intervenuta con la sua mostra itinerante di 33 diversi materiali innovativi per l’edilizia eco-sostenibile, naturali o provenienti da riciclo.

FOTO: dopo averle scelte dal sito (in STAMPA- GALLERY) si possono richiedere in più alta soluzione.
VIDEO: estratti su media.filmand.it utente: legnoedilizia2019 password: stampa

EcoHouse – Legno&Edilizia
Piemmeti
Contatti Stampa E-mail: pressoffice@veronafiere.it
Roberto Brumat 347 3020664 Twitter: @pressVRfiere
E-mail: mail@robertobrumat.it

 

Info: Piemmeti SpA
049-8753730; 347-7418606
info@www.ecohousexpo.com
Servizio stampa Veronafiere
Tel. +39 045 8298019 Tel. +39 045 829 8242/8223/8210

Retail Facility Management: superfici più efficienti, business più competitivi

Venerdì 8 febbraio, ore 15.00 – Sala Workshop, padiglione 12
A cura di Largo Consumo

Obiettivo del dibattito è sollevare una riflessione sul vantaggio competitivo dell’efficientamento tecnico-edilizio nei punti vendita non solo come risparmio, ma anche come miglioramento della customer experience degli ambienti commerciali e ritorno positivo sull’immagine stessa del centro.

 

Relatori:
Davide Rainone, Responsabile Tecnico di ECE Projektmanagement, per il Centro Commerciale Adigeo di Verona
Roberto Marini, Head of Technical Department di Ceetrus Italy
Giuseppe Gentile, Energy Manager, Coop Alleanza 3.0
Moderatore:
Armando Garosci, Largo Consumo

 

Pre-registrati e scarica il biglietto d’ingresso

Direttiva 2018/844/EU e politiche innovative per l’efficienza energetica in edilizia

Direttiva 2018/844/EU e politiche innovative per l’efficienza energetica in edilizia

Giovedì 7 febbraio, ore 9.30 – Sala Convegni, padiglione 12

Programma:

Ore 9.30 – Saluti
Claudia Canevari, Direzione Generale Energia, Commissione Europea (video)
Maurizio Danese, Presidente Veronafiere

Ore 9.45 – Le novità introdotte dalla Direttiva 2018/844/EU
Livio de Santoli, Prorettore alle Politiche Energetiche, Università La Sapienza, Roma

Ore 10.00 – Stato dell’arte e prospettive dell’efficientamento energetico nell’edilizia
Federico Testa, Presidente Enea

Ore 10.20 – Il ruolo della digitalizzazione nell’edilizia
Antonello Rizzi, Università La Sapienza, Roma

Ore 10.40 – Federica Brancaccio, Presidente FEDERCOSTRUZIONI

Ore 11.00 – La posizione delle associazioni di categoria: interventi di ANCE, AICARR, Assistal, Federesco, Green Building Council Italia, Italia Solare

Ore 12.00 – Tavola rotonda coordinata da G.B. Zorzoli, FREE, con la partecipazione di: Barbara Saltamartini, Presidente X Commissione Camera, Gianni Girotto, Presidente X Commissione Senato, membro Collegio ARERA, Roberto Moneta AD del GSE, Monica Frassoni, Presidente EU-ASE, Gianluca Benamati (Vice Presidente della X Commissione Camera), Sestino Giacomoni (Vice Presidente della VI Commissione della Camera)

Ore 12.50 – Conclusioni
Davide Crippa, sottosegretario MiSE

 

A cura del Coordinamento Free
Moderatore: GB Zorzoli
È confermata la presenza del Sottosegretario di Stato On. Davide Crippa.

Si prega di confermare la propria partecipazione scrivendo a info@free-energia.it

 

Pre-registrati e scarica il biglietto d’ingresso

L’innovazione del fotovoltaico in edilizia con le nuove direttive EU sulle rinnovabili

A cura di Italia Solare

 

Il Fotovoltaico: una tecnologia conveniente

Il fotovoltaico è oramai riconosciuto come la tecnologia per la generazione di energia elettrica più conveniente. E’ un fatto che i prezzi diminuiscano così velocemente da battere un record in negativo anno dopo anno, lo dimostrano le comparazioni dei prezzi a parità di potere di acquisto effettuate in varie parti del mondo nel 2017. Inoltre l’importanza e il ruolo di questa fonte rinnovabile nell’efficientamento energetico degli edifici non può più essere messa in discussione.

Le conseguenze della direttiva 2018/844/EU

Ma la nuova direttiva 2018/844/EU, e altre in dirittura d’arrivo, porteranno nuovi e importanti impieghi per il fotovoltaico che assumerà un ruolo ancor più importante. La direttiva ha lo scopo di implementare l’efficienza energetica degli edifici attraverso:

  • la promozione di ristrutturazioni che migliorino le performance energetiche dal punto di vista economico
  • l’introduzione di un indice di “intelligenza energetica” per gli edifici in grado di adattare i consumi energetici ai reali bisogni degli inquilini
  • la semplificazione delle norme sulle ispezioni degli impianti di riscaldamento e condizionamento
  • la promozione della mobilità elettrica

Il Roadshow di Italia Solare

Per sensibilizzare ed informare tutti gli addetti ai lavori, torna anche per il 2019 la 4° edizione del roadshow di ITALIA SOLARE.  Il calendario degli appuntamenti si svolgerà secondo il format già testato negli anni precedenti e toccherà le principali città della penisola. La prima tappa prevista sarà proprio a Verona, all’interno di ECOHOUSE con un convegno dal titolo: “L’innovazione del fotovoltaico in edilizia con le nuove direttive EU sulle rinnovabili”.

Le tematiche che il roadshow approfondirà saranno:

Regole di mercato e normative

  • Clean Energy Package
  • Strategia Energetica Nazionale
  • Incentivi e Aste
  • Indipendenza energetica delle Isole Minori
  • Consigli alle amministrazioni locali per implementare programmi di supporto per il FV

Nuovi modelli di business

  • Aggregatori, Sistemi di Distribuzione Chiusi (SDC) e Reti Elettriche Locali
  • Contratti di lungo termine per la vendita dell’energia (PPA)
  • Comunità energetiche / Energy Citizens
  • Investimenti cooperativi e innovativi
  • Fotovoltaico sempre più conveniente: nuovi modelli contrattuali e aiuti fiscali

Soluzioni tecnologiche

  • Digitalizzazione delle reti
  • Revamping e repowering
  • Efficientamento degli impianti FV
  • O&M, gestione amministrativa, procedure autorizzative e gestione rapporti col GSE
  • Massimizzazione dell’autoconsumo e integrazione con altre tecnologie

I convegni sono dedicati a progettisti e professionisti del settore dell’edilizia. Per l’aggiornamento sulle date e tappe del roadshow, e per iscriversi ai convegni è possibile collegarsi al sito Italia Solare.

Efficienza energetica: parola d’ordine di EcoHouse 2019

L’efficienza energetica sarà uno dei principali driver di sviluppo del prossimo futuro

Questo il motivo per cui AIEL (Associazione Italiana per l’Energia dal Legno), partner storico di PIEMMETI “ha dato con convinzione il sostegno alla manifestazione fieristica EcoHouse”.

Insieme ad AIEL, sono molti i soggetti che hanno deciso di dare il loro sostegno ad EcoHouse, il nuovo evento dedicato ai Materiali e alle Tecnologie per la Sostenibilità ed il Risparmio Energetico in Edilizia, che si svolgerà a Verona dal 7 al 10 febbraio 2019 e che punterà i fari sull’efficienza energetica come volano di sviluppo e rilancio dell’edilizia nel nostro Paese.

Il Sostegno di ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile

“In qualità di  maggior ente di ricerca italiano nel settore dell’energia, ENEA sostiene EcoHouse. perché riconosce nell’efficienza  energetica uno dei principi ispiratori per l’attività di ricerca. Ritiene inoltre primario l’obiettivo di una puntuale sensibilizzazione dei cittadini ad un uso più efficiente e sostenibile, e quindi  più ‘intelligente’, dell’energia. Ciò può portare a risparmi significativi e a un miglioramento della qualità della vita, oltre che ad un rilancio dell’economia del nostro Paese”. Sono queste le parole del Presidente di ENEA Federico Testa, che, grazie alla sua sensibilità, ha portato ENEA ad essere uno dei maggiori promotori di iniziative per l’efficientamento energetico degli edifici.

Una importantissima collaborazione con il Coordinamento FREE (Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica)

All’interno di EcoHouse il Coordinamento FREE svolgerà un ruolo primario nell’organizzazione e gestione tecnico scientifica della sezione convegnistica. Il Presidente GB Zorzoli ha dichiarato che “la più grande risorsa energetica di questo paese è nel suo patrimonio edilizio. Renderlo più efficiente, attraverso l’innovazione, è forse la sfida più importante dei prossimi anni per combattere i cambiamenti climatici e rilanciare la nostra economia. Per questo EcoHouse è un appuntamento fondamentale che il Coordinamento Free ha deciso di sostenere”.

Anche Kyoto Club, patrocinatore di Ecohouse sin dalla prima ora

Così come il Coordinamento FREE, il Kyoto Club ha contribuito ad affermare l’importanza dell’efficienza energetica in edilizia. Per voce del suo Direttore Sergio Andreis, Kyoto Club sostiene infatti che “nella UE l’edilizia è responsabile del 38% dei consumi energetici e le abitazioni e gli uffici producono il 29% delle emissioni di gas serra europei: ecco perché sosteniamo EcoHouse”.

La contemporaneità con Legno&Edilizia

Organizzato da PIEMMETI, Società di Veronafiere specializzata in manifestazioni B2B, EcoHouse si affianca a Legno&Edilizia, lo storico Salone dedicato all’edilizia in legno giunto ormai alla 11° edizione. L’integrazione di merceologie e contenuti darà vita ad un unico grande evento. Si tratterà della più completa rassegna tecnico-progettuale sull’edilizia del futuro. Si attendono a Verona oltre 300 espositori e 30.000 visitatori professionali.

EcoHouse, un appuntamento imperdibile

EcoHouse è interamente dedicato ai materiali e alle tecnologie, sempre più innovative, per costruire, riscaldare, raffrescare, illuminare e amministrare gli edifici, per una gestione sempre più efficiente e sostenibile, ma senza necessariamente rinunciare ai comfort del vivere contemporaneo. La manifestazione è patrocinata da Coordinamento FREE, ENEA, AIEL, Italia Solare, Kyoto Club e Legambiente.

EcoHouse, sostenibilità e risparmio energetico in edilizia

Un nuovo Salone in Fiera a Verona in contemporanea a Legno&Edilizia

EcoHouse, sostenibilità e risparmio energetico in edilizia

Dall’antichità fino alla seconda guerra mondiale gli elevati spessori delle murature davano alle case un discreto isolamento. Per questo il patrimonio edilizio italiano, che conta un 31,5% di edifici storici (costruiti prima del 1945) presenta il 50% di edifici energivori. Consumano cioè una gran quantità di energia. Si tratta degli edifici realizzati tra il 1946 e il 1981, prima della legge 308 del 29 maggio 1982 sul risparmio energetico in edilizia. Dopo la prima legge 373/1976 sul contenimento del consumo energetico per usi termici negli edifici, questa norma segnò il vero inizio di una politica energetica nazionale per le costruzioni. Quasi 7 milioni di edifici ricadono in questo arco temporale di 35 anni, e costituiscono l’edilizia energivora più grande d’Europa.

A chi si rivolge EcoHouse

E’ a questa realtà da ristrutturare, riqualificare e rendere più efficiente, oltre al mercato del nuovo, che guarda EcoHouse. Il nuovo Salone dedicato ai materiali e alle tecnologie per la sostenibilità e il risparmio energetico in edilizia. In programma a Veronafiere dal 7 al 10 febbraio 2019, la rassegna presenterà a progettisti, imprenditori edili e installatori, prodotti e strumenti per realizzare edifici di ultima generazione, che non consumano energia, ma ne producono.

La contemporaneità con Legno&Edilizia

“EcoHouse si svolgerà in contemporanea all’11^ edizione di Legno&Edilizia, mostra internazionale sull’impiego del legno nell’edilizia, organizzata dalla società di Veronafiere Piemmeti SpA – spiega il Direttore Raul Barbieri. EcoHouse promuoverà una completa panoramica su tecnologie e materiali per la sostenibilità e il risparmio energetico nelle costruzioni. L’esposizione sarà corredata da incontri di approfondimento su normative e incentivi fiscali e da corsi di formazione sui materiali e sulle soluzioni innovative proposte dalle aziende.”

Cosa troveremo in mostra a EcoHouse

Punti cardine del Salone saranno: edilizia eco-sostenibile, tecnologie efficienti per il comfort ambientale, energie rinnovabili e domotica. In pratica avremo una rassegna che mostrerà tanto le case passive quanto i materiali isolanti più efficaci, i pannelli solari e la geotermia, le tecnologie per ridurre dispersioni termiche e sprechi energetici”.

Saranno esposti quindi sistemi isolanti e di efficientamento energetico, serramenti, tecnologie per riscaldare e raffrescare, energie rinnovabili, strumenti per il comfort, illuminotecnica, Building Automation e Domotica.

Legno&Edilizia, un partner di pregio

La biennale 2019 di Legno&Edilizia torna dopo l’ultima positiva edizione del 2017 che in Fiera a Verona ha riunito in due padiglioni 150 aziende espositrici provenienti da 13 Paesi; visitata da 20.500 operatori professionali, con 2.400 partecipanti ai convegni organizzati in collaborazione con istituti di certificazione e Università.